Aree
Conservazione
Tecnologie
Gestione
 Settori
Biotech
Turismo
 Link
Ministero Beni Culturali

 

 

 

 

 

Batteri per il restauro

L'utilizzo dei batteri Pseudonomas Gram negativi permette di rimuovere in 24 - 36 ore croste di solfati, strati di nitrati e patine di sostanze organiche in condizioni di cellule non proliferanti ed in modo mirato senza intaccare il materiale sano. Il procedimento di applicazione Ŕ semplice: i batteri vengono infatti mescolati ad un gel che viene poi spalmato con una spatola e ricoperto da garze e pellicole che mantengono l'umiditÓ e bloccano l'ossigeno. Il giorno seguente viene rimosso con un bastoncino e dell'acqua. L' applicazione di questa tecnica permette di ottenere vantaggi di costo, infatti il costo dei batteri vivi Ŕ inferiore a quello degli enzimi, altrimenti utilizzati per tali scopi

  • La applicazione Ŕ utilizzabile in maniera massiva
  •  La tecnica di applicazione sugli artefatti deve essere insegnata ma non Ŕ particolarmente difficile
  • I batteri possono essere conservati e trasportati con facilitÓ 
testata_focus
NEWS
spazio
spazio
spazio Focus spazio 12.10.06
spazio Sky light simulator - simulatore di luce in grado di riprodurre le varie componenti della luce naturale. Tale simulatore potrÓ avere utili applicazioni nella valutazione dei modelli architettonici.
spazio
spazio
spazio Focus spazio 11.10.06
spazio Batteri per la pulizia degli affreschi - tecnica non lesiva per la pulitura delle patine organiche adese sulla superficie degli affreschi.
spazio
spazio
spazio Focus spazio 09.10.06
spazio Risonanza magnetica salva affreschi - metodologia in grado di diagnosticare, utilizzando la risonanza magnetica, lo stato di conservazione dei beni culturali ed in particolare di affreschi e materiali cartacei antichi.
spazio

Visualizza le altre news

 

testata_focus

WORKSHOP
spazio
spazio Focus spazio   spazio
spazio .......................................... spazio
spazio

Accedi all'area personale

Username

Password

 

"float: right">